Ad Arcore le prime vittime italiane del cetriolo Killer

Il ministro della sanità Fazio ha diffuso un comunicato assai preoccupante per quel che riguarda l’epidemia che ha investito la Germania.

Purtroppo sono stati individuati i primi casi anche in Italia.

Si tratta di 30 casi riscontrati tutti nello stesso condominio milanese di Via dell’Olgettina.

Le persone colpite sono tutte di sesso femminile, alcune sono minorenni e avrebbero contratto l’infezione durante una serata svoltasi ad Arcore in una non meglio identificata Villa San Martino.

L’ipotesi prevalente attribuisce l’origine dell’infezione all’assunzione, attraverso succhiamento, di un cetriolo rientrato in Italia dopo un breve soggiorno nel Nord-Europa del possessore del cetriolo indicato, per rispetto della privacy, con le sole iniziali, Silvio Berlusconi.

Si indaga anche su un unico caso che ha colpito un individuo di sesso maschile tale Emilio F. personaggio legato da affettuosa amicizia a S.B.

Le indicazioni del ministro Fazio sono precise ed invitano le ragazze ad astenersi da tale pratica. Nel caso non potessero farne a meno devono adottare le seguenti precauzioni.

BD2274-Attenzione-al-cetriolo-killer-.jpg

Ad Arcore le prime vittime italiane del cetriolo Killerultima modifica: 2011-06-07T10:31:16+02:00da briccones
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento