Berlusconi,Latitante in Patria

Possiamo essere veramente soddisfatti di questo governo, soprattuttto per la coerenza dimostrata sulla ipersfruttata Campagna per la Sicurezza.

Al governo precedente si è imputato di tutto.

Ci avevano convinto che fosse complice o inerte nei confronti dei vari reati commessi.

Che fosse troppo lassista con chi veniva arrestato. Si protestava indignati , i Leghisti e Gasparri   facevano gara a chi sosteneva che le scarcerazioni ERANO TROPPO FACILI!

Questo esecutivo, a parole, ha preso delle iniziative sbalorditive e sballate che però comportavano un buon ritorno di immagine. Abbiamo visto così nascere le RONDE, le pattuglie dell’ESERCITO per le strade. Un vero capovolgimento totale che, come risultati ha dato esito zero.

I crimini continuano, I delitti aumentano ma in compenso siamo tutti meno angosciati perchè sono scomparsi, o quasi dai vari TG.

Per soddisfare le reminescenze Littorie di Ignazio La Russa ( e credo anche qualche clientela) abbiamo fatto andare a zonzo per le città 5.000 militari, pagati cari, perchè considerati in missione,

In compenso non solo non ci sono soldi per rifornire le auto della polizia ma non ci sono nemmeno quelli per camprergli un ricambio di mutande e si devono pulire il culo con il giornale perchè manca anche la carta igienica.

Il vero colmo, il punto massimo della spudoratezza, deve ancora venire.

300.000 persone che hanno commesso reati resteranno impuniti ed incensurati perchè questo servirà per mantenere Berlusconi impunito.

Coloro che, secondo la destra, venivano scarcerati con troppa facilità adesso non saranno nemmeno più processati. Resteranno impuniti alla faccia nostra!

Il governo dell’ordine e della sicurezza che si rende complice della criminalità al fine di mettere al riparo il suo BOSS dalla resa dei conti dei reati che ha compiuto.

CASO UNICO AL MONDO, ABBIAMO UN CAPO DEL GOVERNO CHE E’ LATITANTE IN PATRIA!

Berlusconi,Latitante in Patriaultima modifica: 2009-11-23T11:22:12+01:00da briccones
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento